Bimbo di Palermo morto a Sharm, è tutto da chiarire: sarà eseguita autopsia – VIDEO

Bimbo di Palermo morto a Sharm, è tutto da chiarire: sarà eseguita autopsia – VIDEO

07/07/2022 Off Di redazione

Dovevano trascorrere in ferie quindici giorni a Sharm El Sheik ma la vacanza si è trasformata in un incubo per una famiglia palermitana. Andrea Mirabile di soli 6 anni è morto pare a causa di un intossicazione alimentare, mentre il padre, Antonio, sarebbe grave.

“Mio nipote aveva sei anni ed è morto in 36 ore”, racconta Roberto Manosperti, zio materno del piccolo. “E’ iniziato tutto venerdì scorso quando i miei parenti sono stati colti da malore improvviso. Un’intossicazione alimentante che lì è molto frequente. Mio cognato Antonio Mirabile, 46 anni, che lavora all’Anas è ricoverato in terapia intensiva”, dice. (continua sotto)
LEGGI ANCHE:
Dramma sul lavoro in Sicilia: cade dal tetto, muore giovane di 27 anni
Fiammetta Borsellino: “Stato senza futuro: non sarò alle manifestazioni per via D’Amelio”
Ucciso a coltellate nel garage di casa: un arresto a Partinico

“Mio cognato ha un tasso di ossigenazione bassissimo e non può viaggiare. Mia sorella Rosalia Manosperti, che è incinta, adesso sta un po’ meglio ma non può tornare in Italia”, spiega.

“Purtroppo le notizie sono poche e non si ha un bollettino medico – racconta – I medici sono restii a inviare i referti, visto che c’è di mezzo l’assicurazione. Ieri sera inoltre un emissario del ministero della Salute egiziano si è recato in reparto affermando che per due volte hanno fatto l’esame tossicologico e hanno escluso l’avvelenamento”.

E intanto, Rosalia Manosperti (nella foto), la mamma della piccola vittima, ha lanciato un appello perché le istituzioni prendano provvedimenti per favorire un immediato ritorno a casa. La coppia soggiornava in un resort.

Sulle cause del decesso c’è ancora molto da chiarire, oltre che sulle procedure sanitarie adoperate in Egitto, prima dalla struttura alberghiera (il resort Sultan Gardens), quindi dalla guardia medica e dall’ospedale dove è morto il piccolo. Il bimbo si era sentito male alcune ore prima con capogiri e vomito.

Sul cadavere del bimbo sarà effettuata l’autopsia, mentre la Procura egiziana ha fatto sapere di aver avviato delle indagini per riscontrare eventuali negligenze. Allo stesso tempo, è stata più volta esclusa la possibilità di un avvelenamento.
Rimanete aggiornati, seguite TELEONEMAG su Facebook! (clicca qui)