È fuga dalla Russia: “Oltre 261mila uomini partiti per non essere arruolati”

È fuga dalla Russia: “Oltre 261mila uomini partiti per non essere arruolati”

27/09/2022 Off Di redazione

Continua ad aumentare il numero delle persone in fuga dalla Russia. L’emorragia di cittadini che lasciano il proprio Paese per non essere arruolati e andare a combattere in Ucraina aumenta di giorno in giorno.

I numeri citati da alcuni media, che si rifanno a fonti dell’Fsb, servizi di sicurezza russi, parlano di almeno 261 mila uomini in età di chiamata alle armi: questa la quantità di persone che avrebbero lasciato il Paese dopo l’annuncio sulla mobilitazione parziale. (👇 continua sotto 👇)
👉 Rimanete aggiornati, seguite TELEONEMAG su Facebook! (clicca qui 💪)

E il governo, sempre secondo la stampa estera, starebbe pensano di chiudere i confini. Una conferma è arrivata dalla Finlandia, che ha detto che di cittadini russi entrato nel Paese via terra è raddoppiato rispetto a una settimana fa, prima dell’annuncio di Putin.

Solo due giorni fa, 25 settembre, in Finlandia sono entrati 8.314 russi, il doppio rispetto a domenica, per un totale di 16.886 persone, e “molti di questi sono in transito verso altri Paesi” spiegano le guardie di frontiera finlandesi.

A qualcuno sono saltati anche i nervi, come all’uomo che in una città siberiana, a Ust-Ilimsk, ha fatto fuoco in un centro di reclutamento contro il comandante militare locale, ferendolo gravemente. “Il commissario militare Alexander Yeliseyev è in terapia intensiva, in condizioni molto gravi”.

E intanto, in Russia è stato arrestato dall’Fsb il console giapponese a Vladivostok con l’accusa di spionaggio. Il diplomatico è stato dichiarato “persona non grata” e che è stata presentata una protesta formale a Tokyo. Motoki Tatsunori sarebbe stato “colto in flagrante mentre raccoglieva, dietro compenso in denaro, informazioni a diffusione limitata”.

I referendum farsa di Mosca nelle autoproclamate repubbliche hanno provocato l’indignazione dell’Occcidente. La Gran Bretagna ha già sanzionato alcuni alti funzionari russi coinvolti nell’organizzazione delle votazioni nelle regioni ucraine sotto controllo di Mosca, e anche altri oligarchi vicini al Cremlino. E la Casa Bianca sta per farlo: “Siamo pronti a imporre nuovi costi alla Russia per i referendum farsa”, ha affermato la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre.
📢 Rimanete aggiornati, seguite TELEONEMAG su Facebook! (clicca qui 💪)
📽 GUARDA TUTTI I VIDEO
🔴 LEGGI ANCHE:
Spinge il nipote di 3 anni in acqua, ora è in gravi condizioni: “Faceva troppi capricci”
Palermo sotto la pioggia, situazione critica a Trapani: Erice, crolli e scuole chiuse
Terremoto Messico, lo scioccante “effetto onde” sul grattacielo – il VIDEO
Piromane appicca incendio, ma il drone riprende tutto: inchiodato – VIDEO
Prova del tradimento durante le nozze: lui si vendica e lascia la moglie – VIDEO
Atterraggio da brividi, Airbus sfiora le persone in spiaggia – il VIDEO