Connect with us

Multimedia

La Rosa dei venti, “valore per tutta la comunità di Palermo” – VIDEO

Ora è aperta a tutti: inaugurata a Palermo la Rosa dei Venti, nella via Amari. Ora è una piazza con panchine e ulivi

Published

on

La piazza apre a tutti: è stata inaugurata nella parte finale di via Emerico Amari la Rosa dei Venti. Si trova di fronte al porto, al centro di quella che ora è una piazza con panchine e ulivi.

La figura della Rosa dei venti è stata realizzata dai maestri artigiani di Confartigianato Palermo, in cotto maiolicato, che si estende per cento metri quadrati. (continua sotto)

La Rosa dei Venti è stata finanziata da Ancos, l’associazione di promozione sociale e culturale di Confartigianato, con le donazioni del 5 per mille. All’inaugurazione hanno preso parte il presidente e il segretario nazionale di Ancos, Enrico Inferrera e Fabio Menicacci, il vice presidente nazionale di Confartigianato, Filippo Ribisi, il presidente e il segretario di Confartigianato Palermo, Giuseppe Pezzati e Giovanni Rafti e il segretario di Confartigianato Sicilia, Andrea Di Vincenzo.

Il taglio del nastro, è avvenuto con il sindaco della città, Leoluca Orlando e il vice sindaco e assessore al Decoro, Fabio Giambrone. Presenti gli artigiani che hanno realizzato la Rosa dei Venti: Costantino Sparacio e Salvo Scherma (che hanno curato la parte artistica) e Claudio Terruso ed Ettore Messina (che hanno realizzato gli impianti).

Il progetto della Rosa dei Venti, dalla realizzazione delle maioliche in laboratorio alla posa in strada, ha un sito internet: www.rosadeiventipalermo.it. “Ancos, ancora una volta, ha creduto in un progetto firmato Confartigianato e ha deciso di finanziare l’opera per regalare alla città di Palermo un’opera dall’alto valore artigiano – dicono Enrico Inferrera e Fabio Menicacci, rispettivamente presidente e il segretario nazionale di Ancos nazionale – Un intervento che ci dà l’opportunità, inoltre, di divulgare la maestria e l’ingegno dei nostri artigiani, creatori di unicità e bellezza”. IL VIDEO ITALPRESS:

Cronaca

Strage di Bargi, 35enne della provincia di Messina una delle vittime – VIDEO

Il disastro nell’appennino bolognese,: morto Vincenzo Franchina, 36 anni, di Sinagra, in provincia di Messina

L’articolo Strage di Bargi, 35enne della provincia di Messina una delle vittime – VIDEO proviene da TeleOne.

Published

on

Fra le vittime che sono state identificate dopo il disastro della centrale idroelettrica di Bargi, nell’appennino bolognese, ce ne è una siciliana. Si tratta di Vincenzo Franchina, 35 anni, di Sinagra, in provincia di Messina.

Era nato a Patti, ed avrebbe compiuto 36 anni il prossimo 12 maggio. Vincenzo si era sposato da un anno ed era da poco diventato papà.

“Vincenzo era un bravissimo ragazzo, un anno fa aveva preso la sua valigia e aveva lasciato la sua Sicilia perché voleva lavorare. Faceva l’elettricista e per le vacanze tornava sempre nel suo paese”.

Il racconto – all’agenzia Lapresse – è quello di Emanuele, amico ed ex collega di Vincenzo, la più giovane vittima accertata della tragica esplosione. (continua sotto)

il disastro ha provocato nella giornata di ieri un incendio ed un allagamento ai piani -8 e -9. Insieme con Franchina identificati anche Pavel Petronel Tanase, nato in Romania, di Settimo Torinese (Torino), di 45 anni e Mario Pisano, nato a Taranto e residente a San Marzano di San Giuseppe (Taranto), 73 anni.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

Continue Reading

Multimedia

Il talento di Samuele Palumbo: “Non è vita, senza musica” – VIDEO Nuovo cinema Paradiso

[video src="https://www.teleone.it/wp-content/uploads/2024/03/samuele-palumbo-teleone.mp4" poster="https://www.teleone.it/wp-content/uploads/2024/03/samuele-palumbo-teleone.mp4"]

Il presente ed il futuro del violinista palermitano, che racconta l’amore per lo strumento, poi l’esibizione del brano di Morricone – VIDEO

L’articolo Il talento di Samuele Palumbo: “Non è vita, senza musica” – VIDEO Nuovo cinema Paradiso proviene da TeleOne.

Published

on

Un talento puro, cristallino, capace di trascinare tutti su una suggestiva altalena di note ed emozioni. E non ha alcuna intenzione di fermarsi, Samuele Palumbo, musicista palermitano reduce dal trionfo a Tu sì que vales.

Appena tredicenne, il violinista nato a Cefalù ai microfoni di Teleone svaria fra progetti presenti e futuri, passando anche dal ricordo del “primo amore” per quello strumento che ogni volta è capace di trasformare in magia. “Lo suonava mia sorella, due anni più grande di me, ma pian piano – racconta – ne sono rimasto stregato. Fino ad innamorarmene“.

LEGGI ANCHE: Il violinista palermitano Samuele Palumbo trionfa a “Tu si que vales”

“Decisivo è stato l’incontro con una docente – prosegue Samuele – che mi ha spiegato il violino con un metodo d’insegnamento particolare, il “sistema Yahama“. E la musica mi è stata presentata come se si trattasse di un gioco. Non una forzatura, ma soltanto un gioco: la chiave vincente, quando a studiare è un bambino. E adesso lo dico sempre: la vita, senza la musica, non è vita”.

Prima di lasciare lo studio tv, la particolare richiesta della redazione, ovvero parte della colonna sonora di “Nuovo cinema Paradiso“, di Ennio Morricone. E la “risposta” di Samuele Palumbo non s’è fatta attendere: 50 secondi di grandissima intensità – il VIDEO (sotto, il servizio Medianews, di Massimo Brizzi):

[embedded content]

(www.teleone.it)

Continue Reading

Multimedia

Maestra picchia bimbo alle elementari: incastrata dalle immagini – il VIDEO

[video src="https://www.teleone.it/wp-content/uploads/2024/03/violenza-docente-arrestata.mp4" poster="https://www.teleone.it/wp-content/uploads/2024/03/violenza-docente-arrestata.mp4"]

Maltrattamenti consistenti in strattonamenti, tirate di orecchie, piccoli schiaffi, spintoni, oltre a frasi ingiuriose e umilianti

L’articolo Maestra picchia bimbo alle elementari: incastrata dalle immagini – il VIDEO proviene da TeleOne.

Published

on

Picchiava il bimbo di 7 anni che le era stato affidato in una scuola primaria a Cesenatico (Forlì-Cesena). Una insegnate di 63 anni è stata arrestata e posta ai domiciliari dai carabinieri per maltrattamenti nei confronti di un minore.

L’indagine scaturisce da una segnalazione da parte di alcuni maestri, i quali, notando gli atteggiamenti aggressivi della collega nei confronti del bambino hanno informato i carabinieri.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

L’attività investigativa, condotta mediante intercettazioni audio-video, ha permesso di accertare vari tipi di maltrattamenti consistenti in strattonamenti, tirate di orecchie, piccoli schiaffi, spintoni, oltre a frasi ingiuriose e umilianti.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

Continue Reading

Multimedia

Ponte collassa, colpito da una nave: auto in acqua, si teme tragedia – il VIDEO

[video src="https://www.teleone.it/wp-content/uploads/2024/03/baltimora-crolla-ponte.mp4" poster="https://www.teleone.it/wp-content/uploads/2024/03/baltimora-crolla-ponte.mp4"]

“Decine di persone e di veicoli” sono caduti nel fiume: si teme una tragedia nel ponte statunitense

L’articolo Ponte collassa, colpito da una nave: auto in acqua, si teme tragedia – il VIDEO proviene da TeleOne.

Published

on

A Baltimora un ponte è stato colpito da “una grande imbarcazione” ed è crollato nel fiume Patapsco.

La conferma di quanto accaduto negli Stati Uniti è arrivata alla Bbc dal responsabile della comunicazione del Dipartimento dei Vigili del Fuoco di Baltimora, Kevin Cartwright.

“Decine di persone e di veicoli” sono caduti nel fiume, ha aggiunto. Si teme una tragedia. Sono subito scattate le operazioni di soccorso con il coinvolgimento della Guardia Costiera Usa e di altre agenzie del Maryland dopo che intorno all’1.30 il 911 ha ricevuto una segnalazione di un incidente nella zona del Francis Scott Key Bridge. Sarebbe coinvolta una nave portacontainer. Ecco le immagini diffuse dopo la tragedia:

(www.teleone.it)

Continue Reading
Advertisement

I più cliccati