Connect with us

Cronaca

“Uno, nessuno, 100 giga”, contro il bullismo: oltre 800 scuole coinvolte, i numeri

Un successo quello del progetto predisposto dall’Ufficio scolastico regionale e finanziato dall’assessorato dell’Istruzione

L’articolo “Uno, nessuno, 100 giga”, contro il bullismo: oltre 800 scuole coinvolte, i numeri proviene da TeleOne.

Published

on

Attività formativa per un totale di 130 ore rivolta a 600 tra ragazze e ragazzi di 276 Istituti superiori della Sicilia. Oltre mille i genitori coinvolti nelle 802 scuole di ogni ordine e grado delle nove province dell’Isola che hanno partecipato al progetto pilota ‘1nessuno100giga’. Numeri che raccontano l’impegno di Fondazione Carolina per sostenere la Scuola del territorio nella diffusione di una nuova cultura di cittadinanza digitale. 

Un importante progetto interistituzionale predisposto dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia e finanziato dalla Regione Siciliana, per il tramite dell’Assessorato regionale della Pubblica Istruzione e della Formazione professionale. Il progetto si avvale della collaborazione di Fondazione S.O.S Il Telefono Azzurro ETS, del Movimento antibullismo MaBasta e di Fondazione Carolina. 

Con l’ultimo incontro al liceo scientifico Galileo Galilei di Palermo si è di recente conclusa la prima fase del progetto finalizzato alla prevenzione dei fenomeni di bullismo e cyberbullismo. 

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Un approccio integrato tra scuole e territorio per intervenire tempestivamente e in maniera efficace sui fenomeni di bullismo e cyberbullismo. Un percorso rivolto a tutta la comunità educante, dall’approccio innovativo e inclusivo, grazie anche agli eventi organizzati nelle nove province siciliane a conclusione dell’attività di formazione.

Fondazione Carolina è la Onlus dedicata a Carolina Picchio, la prima vittima riconosciuta di cyberbullismo in Italia. Gli esperti della Fondazione che porta il suo nome hanno ideato e promosso una straordinaria rete formativa, grazie al costante supporto dei Centri Territoriali di supporto (Cts), dell’USR Sicilia. 

«Cittadini più informati sono cittadini più consapevoli anche su questi fenomeni così delicati – dice il direttore dell’USR Sicilia Giuseppe Pierro –. L’attenzione data alle famiglie con il progetto pilota nasce dalla consapevolezza che l’alfabetizzazione digitale è indispensabile in ogni contesto sia informale sia formale. Pertanto, ci rivolgiamo ai genitori affinché possano accompagnare i figli all’acquisizione di uno spirito critico nell’utilizzo delle nuove tecnologie».

Sono 15 gli esperti messi a disposizione da Fondazione Carolina nell’ambito degli incontri, online e in presenza, che hanno formato nuovi peer educator a beneficio di 276 istituti superiori di secondo grado. “Anche la formazione dei genitori è stata impostata nell’ottica di una continuità educativa resa possibile dalla trasmissione di competenze specifiche” – dice il Segretario generale di Fondazione Carolina, Ivano Zoppi

Un percorso avviato alla fine di marzo 2024 con una metodologia differenziata rivolta ai genitori di ragazze e ragazzi di 802 Istituti scolastici della Sicilia. Poco prima dell’avvio ufficiale del progetto, Fondazione Carolina aveva inaugurato lo scorso settembre la sua nuova sede di Palermo.

“Questo progetto risponde pienamente all’approccio formativo di Fondazione Carolina – continua il Segretario generale, Ivano Zoppi – perché alle facili soluzioni preferisce trasmettere strumenti e risorse in modo che il ragazzo, il genitore o il semplice cittadino possa contribuire direttamente al benessere dei nostri giovani, tanto offline quanto online”.

“Il 13 giugno la mia Caro avrebbe compiuto 26 anni – ricorda il papà, Paolo Picchio, oggi Presidente onorario della Fondazione intitolata a sua figlia – e sono contento che in qualche modo Carolina sta realizzando quello che avrebbe voluto fare da grande, la pedagogista. Una delle piccole, grandi emozioni di questa iniziativa, che dalla Sicilia ci richiama tutti al valore universale della comunità, anche nella dimensione digitale”. (foto, uno dei momenti della festa finale al Teatro Massimo di Palermo)

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Cronaca

Ancora Taormina a luci rosse: sesso a Isola Bella – il VIDEO virale

[video src="https://www.teleone.it/wp-content/uploads/2024/06/WhatsApp-Video-2024-06-20-at-16.11.42.mp4" poster="https://www.teleone.it/wp-content/uploads/2024/06/WhatsApp-Video-2024-06-20-at-16.11.42.mp4"]

La perla dello Ionio al centro delle cronache per un nuovo episodio piccante

L’articolo Ancora Taormina a luci rosse: sesso a Isola Bella – il VIDEO virale proviene da TeleOne.

Published

on

Taormina torna a far parlare di sé per un episodio piccante. La cittadina turistica del Messinese, finisce ancora una volta al centro dell’attenzione non solo per il suo fascino, ma anche per vicende che alimentano il gossip.

A distanza di un anno dal clamore suscitato da una coppia ripresa in atteggiamenti intimi sul Corso Umberto (GUARDA), un nuovo video a luci rosse sta infiammando il web.

Il filmato, catturato da alcuni diportisti nei pressi dell’incantevole Isolabella, mostra due persone in atteggiamenti inequivocabilmente passionali sul costone dell’isolotto. In breve tempo, le immagini sono diventate virali sui social network e sulle app di messaggistica, scatenando reazioni contrastanti tra gli utenti.

LEGGI: Sesso in corso Umberto, a Taormina: filmata coppia incurante di tutto – VIDEO

Se alcuni condannano la mancanza di rispetto per un luogo così suggestivo, altri non possono fare a meno di commentare ironicamente l’episodio.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Intanto, le autorità locali stanno indagando per identificare i protagonisti del video e prendere eventuali provvedimenti. Il nuovo scandalo non fa che sollevare ancora una volta interrogativi sul rispetto dei luoghi pubblici e sulla privacy.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

Violente aggressioni su madre e zio: Catania, 41enne arrestato

L’uomo, aggressivo da mesi, è stato fermato dopo l’ennesima violenza domestica

L’articolo Violente aggressioni su madre e zio: Catania, 41enne arrestato proviene da TeleOne.

Published

on

La notte scorsa a Catania, una donna di 76 anni ha chiamato il numero di emergenza per chiedere aiuto dopo essere stata aggredita insieme al fratello dal figlio 41enne. La Polizia è intervenuta prontamente e ha arrestato l’uomo per maltrattamenti in famiglia e lesioni.

La donna ha raccontato agli agenti che il figlio era diventato aggressivo nei suoi confronti negli ultimi sei mesi, passando dalle minacce verbali a violente aggressioni fisiche. Anche lo zio, che vive con loro, è stato spesso vittima della furia dell’uomo. L’ultima lite è scoppiata perché il figlio aveva lasciato aperta la porta di casa per far entrare un amico, e alla chiusura della porta da parte della madre, è scoppiato in un’ira incontrollabile.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

La Polizia era già intervenuta più volte nelle ultime settimane a causa degli atteggiamenti violenti del 41enne. In un recente episodio, dopo aver prelevato una somma di denaro dal conto della madre con la sua carta bancomat, l’uomo aveva aggredito sia la madre che lo zio quando gli era stato chiesto cosa intendesse fare con i soldi.

Nonostante le ferite, la donna ha rifiutato le cure mediche, mentre il fratello è stato curato dai sanitari. Dopo l’arresto, il pubblico ministero di turno ha disposto che l’uomo fosse portato nel carcere di Piazza Lanza in attesa del giudizio di convalida. Una volta convalidato l’arresto, è stata confermata la custodia cautelare in carcere.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

Violenza e rapina a liceali milanesi: Palermo, tre arresti

I carabinieri di Palermo smantellano banda di rapinatori seriali

L’articolo Violenza e rapina a liceali milanesi: Palermo, tre arresti proviene da TeleOne.

Published

on

I carabinieri della compagnia di Palermo Piazza Verdi hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di tre palermitani, un 27enne e due 39enni, già noti alle forze dell’ordine. L’ordinanza, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Palermo su richiesta della Procura della Repubblica, li accusa di rapina aggravata ai danni di due diciottenni, studenti di un liceo milanese.

I fatti risalgono a una sera di fine settembre dello scorso anno, quando i tre avrebbero avvicinato i giovani nel centro di Palermo, in una traversa di via Roma, con la scusa di chiedere una sigaretta.

Una volta accerchiati, li avrebbero costretti a recarsi a un bancomat per prelevare 450 euro contro la loro volontà.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Le indagini, condotte dai militari della Stazione di Piazza Marina, sono state facilitate dall’analisi delle immagini di videosorveglianza dell’istituto bancario, che hanno permesso di ricostruire tutte le fasi della rapina. Questo lavoro investigativo ha portato all’emissione delle misure cautelari, ora eseguite, e gli indagati sono stati trasferiti presso la casa circondariale “Lorusso Pagliarelli”.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

I Soldi Spicci si lasciano: “Felici così, ma continuiamo a lavorare assieme”

“Il nostro amore si è evoluto in qualcosa di molto più grande, un vero e proprio amore fraterno”

L’articolo I Soldi Spicci si lasciano: “Felici così, ma continuiamo a lavorare assieme” proviene da TeleOne.

Published

on

Cari amici belli, ormai da un po’ di tempo la domanda più frequente che ci ponete in tanti è: “Ma vi siete lasciati?”. Noi, un po’ per paura e un po’ perché cercavamo le parole giuste, ci siamo presi del tempo prima di rispondere. La verità è che sì, da un annetto a questa parte abbiamo deciso di separarci sentimentalmente e non perché fosse finito qualcosa, ma al contrario perché il nostro amore si è evoluto in qualcosa di molto più grande, da definirsi un vero e proprio amore fraterno”.

Sono queste le parole pubblicate in un lungo post su Instagtam dai “Soldi Spicci”, il duo composto da Annandrea Vitrano e Claudio Casisa. I due hanno così annunciato al pubblico di non essere più fidanzati. 

Concetto che viene espresso anche attraverso alcune foto con la scritta “Finalmente single”. La coppia ha però anche annunciato che, nonostante la separazione, continuerà a lavorare assieme.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

“Sappiamo che questa notizia può sembrare destabilizzante, ma vi giuriamo che per noi non lo è affatto, anzi… abbiamo deciso insieme di liberarci da alcune dinamiche sentimentali – è la continuazione del post – per dare inizio ad un nuovo capitolo fatto di libertà e di amicizia che siamo sicuri, al contrario dell’amore, durerà in eterno».

“Un po’ come l’acqua che cambia la sua forma in base al contenitore – si legge – anche noi continueremo a raccontare l’amore sotto un altro aspetto. Dunque niente tristezza… perché noi siamo felici, ve lo giuriamo!! Continueremo a lavorare insieme, a fare i cretini insieme, ad abbracciarci, emozionarci e condividere con voi tanta strada sia artistica che personale, con una piccola differenza: a fine serata ognuno… se ne tornerà a casa sua! Da oggi cominceranno tante nuove avventure e i vostri cari Soldi Spicci, vi possiamo assicurare, stanno già lavorando a tantissimi nuovi progetti che presto vi racconteremo! Grazie a tutti… noi adesso andiamo a brindare all’amore che non finisce ma che si evolve!”.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading
Advertisement

I più cliccati