Connect with us
incidente notte incidente notte

Sicilia

Cane attraversa la strada, lo schianto in moto: una vittima nell’agrigentino

Un cane attraversa la strada, lui non riesce ad evitarlo: morto 52enne dopo incidente sulla statale per Sciacca – I DETTAGLI

Published

on

Un uomo di 52 anni ha perso la vita in seguito ad un incidente stradale, avvenuto sulla statale 115, fra il bivio per Montallegro ed il laghetto Gorgo, in direzione di Sciacca.

La vittima è Alessandro Mulè, che lascia la moglie ed una figlia. Si trovava in moto, in sella alla sua Kawasaki 750, quando, nella corsa, ha centrato in pieno un cane che stava attraversando la carreggiata. (👇 continua sotto 👇)
👉 Rimanete aggiornati, seguite TELEONEMAG su Facebook! (clicca qui 💪)

La velocità non ha permesso all’uomo di evitare l’animale che stava sulla traiettoria: l’impatto è stato molto violento, tanto da far sbalzare la vittima dalla sella, e finire sull’asfalto. Il suo corpo è stato ritrovato a qualche metro di distanza dalla moto.

Sul luogo dell’incidente gli agenti della polizia stradale, i carabinieri di Montallegro ed i vigili del fuoco. Quando sono arrivati i soccorsi, era già tardi, con i sanitari che non hanno potuto che constatare il decesso dell’uomo. (foto archivio)
🔴 LEGGI ANCHE:
Bolletta da 83mila euro a Marsala, titolare finisce in ospedale: “A ottobre chiudo”
Non hai l’autorizzazione”: è quasi “rissa” fra De Luca e Francilia – IL VIDEO
Catania, lite per la convivenza: colpi di fucile al padre ed al fratello, due arresti
Pitbull attacca in casa bimba di 7 anni: guancia strappata
Taglio del nastro per l’inaugurazione, e subito il ponte crolla – VIDEO
Scandalo in carcere: relazione “hot” fra due giovani impiegate e un detenuto
Prova del tradimento durante le nozze: lui si vendica e lascia la moglie – VIDEO
Atterraggio da brividi, Airbus sfiora le persone in spiaggia – il VIDEO

Cronaca

Drammatico schianto a Capaci, muore a 45 anni: figlia 15enne ferita grave

Drammatico schianto fra una moto ed una Fiat Panda, con alla guida un 70enne: gravi le ferite per i due

L’articolo Drammatico schianto a Capaci, muore a 45 anni: figlia 15enne ferita grave proviene da TeleOne.

Published

on

Tragedia sulle strade del Palermitano: un uomo di 45 anni, Nunzio Cusimano, è morto la scorsa notte in seguito ad un terribile incidente che è avvenuto nella via Giovanni Falcone, a Capaci.

L’uomo si trovava in compagnia della figlia di 15 anni, quando ad un certo punto è avvenuto lo scontro con una Fiat Panda. A bordo del mezzo, si trovava in quel momento un uomo di 70 anni. Tutte le persone coinvolte sono state trasferite dopo l’intervento dei sanitari del 118 e delle ambulanze in ospedale.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Nella notte, tuttavia, a causa delle gravi ferite, il 45enne ha perso la vita. La figlia adolescente, invece, è ricoverata a Palermo in gravi condizioni. I rilievi del caso, per accertare le responsabilità, sono stati effettuati dai carabinieri.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

Il geologo del Cnr: “Ponte sullo Stretto? Inutile, una sciagura da evitare”

Le parole del ricercatore sull’opera sullo Stretto: “Quei soldi dovrebbero essere spesi sono quelli per il rischio naturale”

L’articolo Il geologo del Cnr: “Ponte sullo Stretto? Inutile, una sciagura da evitare” proviene da TeleOne.

Published

on

Le parole sono quelle del geologo e ricercatore del Cnr, Mario Tozzi. Personaggio televisivo, fra l’altro, ha fatto arrabbiare tutti i promotori della grande opera in cantiere nello Stretto di Messina. Lo studioso è intervenuto, attraverso un’intervista, esprimendosi senza mezzi termini.

“Il Ponte sullo Stretto – ha detto – è una sciagura che va evitata in ogni maniera. Non c’è un’area a rischio naturale così alta in tutto il Mediterraneo come lo Stretto di Messina. I soldi che dovrebbero essere spesi sono quelli per il rischio naturale. Il Ponte è un’opera ideologica, non ha niente di pratico e niente di utile”.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Poi, la spiegazione: “Non ha alcuna utilità – ha detto al Giornale della Calabria – da un punto di vista pratico. Si fa molto prima ad attraversare lo Stretto adesso, con l’aliscafo e senza prendere la macchina. Per quello che mi riguarda, chi viene da Berlino e volesse andare a Palermo in macchina, va ricoverato. Con l’aereo che costa 100 euro da Berlino, per quale ragione dovrebbe prendere la vettura? È una follia”.

“Se poi invece lo usi perché è una bellezza turistica – ha proseguito -, vai ricoverato lo stesso, perché se tu vai in Sicilia per vedere il ponte e non Piazza Armerina, Taormina, Segesta, Palermo, Catania e tutto quello che c’è, sei matto. Dunque il ponte non serve. Oltretutto non sappiamo nemmeno se potrà ospitare l’alta velocità, nessun ponte anche meno lungo al mondo ha la linea ferrata, nessuno di questi a campata unica”.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

Mafia, clan Villaggio Santa Rosalia: Palermo, sequestrati beni per 6 milioni di euro

Indagini anche per traffico di sostanze stupefacenti e per trasferimento fraudolento di valori aggravato dalla finalità mafiosa

L’articolo Mafia, clan Villaggio Santa Rosalia: Palermo, sequestrati beni per 6 milioni di euro proviene da TeleOne.

Published

on

Scatta a Palermo – per mano del comando provinciale della Guardia di finanza – un decreto di sequestro beni per 6 milioni di euro emesso dal gip Claudio Bencivinni, su richiesta della procura, nei confronti di 8 persone accusate di essere appartenenti alla famiglia mafiosa del Villaggio Santa Rosalia, che rientra nel mandamento di Pagliarelli, e indagati per traffico di sostanze stupefacenti e per trasferimento fraudolento di valori aggravato dalla finalità mafiosa.

I provvedimenti sono stati emessi nei confronti di Giovanni Cancemi, 53 anni, Andrea Ferrante, 48 anni, Rosaria Leale, 33 anni, Francesco Maniscalco, 35 anni, Silvestre Maniscalco, 44 anni, Rosario Manno, 57 anni, Leonardo Marino, 34 anni, Salvatore Sorrentino, 58 anni.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Le indagini sono condotte dal nucleo di polizia economico – finanziaria di Palermo – Gico nell’ambito dell’operazione denominata “Villaggio di famiglia”, nel corso della quale sono state eseguite lo scorso 27 giugno 33 misure cautelari per 25 era stato disposto il carcere. Venti delle persone finite nell’inchiesta ‘Villaggio di Famiglia’ della Guardia di Finanza di Palermo percepivano direttamente o tramite il proprio nucleo familiare il reddito di cittadinanza, beneficio che è stato sospeso.

Il tribunale ha disposto il sequestro finalizzato alla confisca “per sproporzione” di 13 immobili, di cui 9 abitazioni, 3 magazzini e un terreno; 7 attività economiche, con sede a Palermo, nei settori del commercio di veicoli, del movimento terra, del trasporto merci su strada, della preparazione del cantiere edile, dei minimercati, della produzione di prodotti di panetteria, della ristorazione e del commercio di frutta e verdura; 6 veicoli.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

 

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

Crolla muro di recinzione: uomo muore schiacciato a Comiso

La vittima era con un coetaneo, e stava probabilmente effettuando lavori all’interno di una proprietà privata

L’articolo Crolla muro di recinzione: uomo muore schiacciato a Comiso proviene da TeleOne.

Published

on

Una tragedia, mentre stava effettuando lavori in casa. Un uomo di 70 anni è morto nel pomeriggio di ieri in contrada Cicogna, nel territorio di Comiso, nella provincia di Ragusa.

L’uomo è rimasto schiacciato dopo quello che è stato il crollo di un muro di recinzione. Insieme ad un coetaneo, che è rimasto illeso dopo l’incidente, stava probabilmente effettuando lavori all’interno di una proprietà privata.

I vigili del fuoco di Ragusa intervenuti sul posto, con l’ausilio di un mezzo meccanico messo a disposizione da privati, hanno provveduto a liberare la vittima priva di vita. Intervenuti poi anche i carabinieri di Comiso, i sanitari del 118 e il medico legale che ha constatato il decesso dell’uomo.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

Continue Reading
Advertisement

I più cliccati