Connect with us

Vetrina

Morto a Milano dopo contagio della Candida auris, il “fungo killer”: quali sono i sintomi

Era andato in Grecia, è morto a Milano, dopo essere stato contagiato dalla Candida auris, il “fungo killer”: i sintomi

L’articolo Morto a Milano dopo contagio della Candida auris, il “fungo killer”: quali sono i sintomi proviene da TeleOne.

Published

on

Era stato contagiato dalla Candida auris, il cosiddetto “fungo killer”, e adesso è morto a Milano. Vittima un uomo che stato infettato mentre si trovava in Grecia.

Per alcuni giorni si era trovato all’ospedale Sacco, ricoverato per un ictus, e gli esami di laboratorio a cui era stato sottoposto avevano evidenziato diverse positività, tra cui quella al fungo. Essendo appena rientrato dalla Grecia, non sarebbe un caso autoctono ma importato.

La “Candida auris” è un fungo isolato per la prima volta nel 2009 in Giappone dall’orecchio (in latino “auris”) di una donna e si è poi diffuso in diversi Paesi del mondo. In Italia, il primo caso di infezione invasiva è stato identificato nel 2019 seguito da un focolaio nelle Regioni settentrionali nel biennio 2020-2021″, si legge sul sito Epicentro dell’Istituto superiore di sanità (Iss).

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

“Sono stati notificati dal 2019 sia casi importati che casi autoctoni per un totale di circa 300 casi in un focolaio epidemico che ha coinvolto principalmente Liguria ed Emilia Romagna”. Quando avviene l’infezione da Candida auris si verificano tipicamente bruciore, difficoltà a deglutire, dolori muscolari, febbre e affaticamento. La cute e altri siti del corpo possono essere colonizzati anche in assenza di segni e sintomi. Il fungo può trasmettersi attraverso il contatto con superfici o dispositivi medici contaminati o il contatto tra persone che sono state infettate.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su teleone.it

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Scicli, il 40enne Giuseppe Ottaviano è stato ucciso: svolta nelle indagini

Era stato ritrovato senza vita domenica scorsa, 12 maggio, in via Manenti, si segue la pista dell’omicidio

L’articolo Scicli, il 40enne Giuseppe Ottaviano è stato ucciso: svolta nelle indagini proviene da TeleOne.

Published

on

Era diventato un giallo, il caso di Giuseppe Ottaviano, ma adesso c’è la svolta nelle indagini: dopo l’autopsia sul corpo del quarantenne, che era stato ritrovato senza vita domenica scorsa, 12 maggio, in via Manenti, si segue la pista dell’omicidio.

LEGGI ANCHE: Tracce di sangue, nessuna risposta: Scicli, un giallo la morte di Peppe Ottaviano

“Le prime risultanze dell’esame autoptico hanno evidenziato ulteriori traumi subiti dalla vittima, oltre a quelli già emersi dalla prima ispezione cadaverica in cui erano state da subito rilevate due ferite al capo e la frattura del setto nasale. Le gravi lesioni emerse sul corpo di Ottaviano, che hanno prodotto anche la rottura di 4 costole e una frattura della scatola cranica, escludono la possibilità di un evento accidentale o di traumi autoinferti”.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Questo quanto affermano i carabinieri. Domenica i parenti dell’uomo si erano rivolti ai militari, che avevano scoperto il cadavere. Secondo quanto sarebbe emerso nei giorni scorsi, nella giornata di sabato Peppe, come veniva chiamata la vittima, si trovava in casa con amici. Ma le verifiche vanno avanti.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

Continue Reading

Sport

La metamorfosi rosanero infiamma Palermo, Mignani: “Grande voglia di andare avanti”

Successo netto e meritato per i rosanero nella gara dei playoff, e adesso arriva il Venezia sempre al Renzo Barbera

L’articolo La metamorfosi rosanero infiamma Palermo, Mignani: “Grande voglia di andare avanti” proviene da TeleOne.

Published

on

Una metamorfosi che ha lasciato senza fiato in gola la tifoseria rosanero. Un Palermo quasi “nuovo”, di gran carattere, di grinta a livelli forse mai visti nel corso della stagione, ha superato nettamente la Sampdoria ed ha avuto accesso alla semifinale playoff per la promozione in Serie A.

Nemmeno il tempo di rifiatare, e lunedì sarà ancora “pienone” al Renzo Barbera, dove arriverà il Venezia. La sfida di ritorno è in programma per venerdì prossimo a campi invertiti.

Emozione al termine della sfida decisa da un superbo Diakitè, che è andato a segno per la terza volta in due gare, siglando una splendida doppietta dopo il gol di Bolzano una settimana prima. Raggiante il tecnico Michele Mignani, che ha speso parole d’elogio per i suoi ed in particolare per elementi, quali Marconi, che quest’anno hanno avuto meno spazio fra i titolari.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

“La nostra voglia di andare avanti era grande, e credo che – ha detto il tecnico – questa vittoria sia meritata. E’ stata una partita diversa rispetto a quella del mio esordio, sempre contro la Sampdoria. Volevo fare i complimenti a Marconi, ha giocato di meno di tutti da quando sono qui io, è entrato senza riscaldamento ed ha dato tutto, questa è una vittoria del gruppo”.

“Si tratta di partite – ha proseguito Mignani – in cui non si deve pensare a tenere il risultato, i ragazzi avevano voglia di giocare la partita e sono stati bravi fino alla fine. Diakité versione bomber? È stato bravo, ha capitalizzato due occasioni, calciando molto bene”.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

Continue Reading

Sport

Palermo, è la notte perfetta: Diakitè incontenibile, la Samp crolla al Barbera

Il difensore è scatenato, e davanti a 32mila spettatori decide il match con la squadra di Pirlo

L’articolo Palermo, è la notte perfetta: Diakitè incontenibile, la Samp crolla al Barbera proviene da TeleOne.

Published

on

Un mix di passione e adrenalina pura, sotto la spinta di un Barbera… a 32mila watt. Una quota spettatori che rompe il precedente record contro il Como (32.730 i ticket staccati) e rilancia le ambizioni e l’entusiasmo della formazione di Mignani, oltre che della piazza intera. Il Palermo batte la Samp (2-0 il finale) nel primo turno dei playoff per la promozione in Serie A e si prepara per il secondo round di lunedì, sempre in viale del Fante, contro il Venezia.

Successo limpido e meritato per Brunori e compagni: una prova impeccabile a livello difensivo, e cinica quanto basta in avanti, con un goleador per caso (ma non più di tanto) come Diakitè. Una squadra apparsa rigenerata nel carattere e nel cuore, con risorse ancora forse inespresse. Di questo passo, è certo, in casa rosa c’è da esser più fiduciosi che mai.

LA CRONACA. La partenza dei padroni di casa è più che confortante, con la bolgia del Barbera che trascina i rosa alla prima chance dopo nemmeno un minuto, quando la mezza rovesciata di Insigne accende l’entusiasmo ma la sfera finisce a fil di palo. E il numero 11 si ripete poco dopo sull’assist di Soleri: questa volta l’errore è grande, e la sfera rotola fuori nonostante l’ottima posizione.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Il Palermo ingrana la quinta dopo la mezz’ora. Prima è Soleri di testa a chiamare alla gran respinta Stankovic, poi il Barbera traballa di gioia per il rasoterra di Diakitè, che va a segno sugli sviluppi di un’offensiva dalla sinistra, con servizio di capitan Brunori.

La ripresa segna la definitiva svolta, con il bis dello scatenato ex Ternana, servito su un piatto d’argento da Lund, dalla sinistra. La Samp reagisce, ma lo fa a corrente alternata, e l’unica formazione a mantenere le luci accese rimane quella di casa. Poi, è la volta del pubblico, e della prima grande festa dei playoff. Lunedì si riparte, sempre in viale del Fante, alle 20.30

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

Palermo, 32esimo anniversario della strage di Capaci: le manifestazioni

La fondazione Falcone quest’anno dedica la giornata al ricordo delle vittime della strage sul lavoro di Casteldaccia

L’articolo Palermo, 32esimo anniversario della strage di Capaci: le manifestazioni proviene da TeleOne.

Published

on

Quello di quest’anno sarà il 32esimo anniversario della strage mafiosa di Capaci. Il 23 maggio 1992 furono assassinati dalla mafia i magistrati Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, e gli agenti della polizia di Stato Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.

La fondazione Falcone, che quest’anno dedica la giornata al ricordo delle vittime della strage sul lavoro di Casteldaccia, ha reso noto il programma delle celebrazioni giovedì prossimo.

Alle 10 a Palazzo Jung, in via Lincoln 72 a Palermo sarà presentato il Museo del presente. Dalle ore 10 alle ore 11.45, in diretta Rai, dal palco allestito nel parco del Museo del presente si svolgerà la cerimonia di presentazione del Museo, alla presenza del presidente della Regione siciliana Renato Schifani, del sindaco della Città Metropolitana e di Palermo Roberto Lagalla, del vice presidente della provincia autonoma di Bolzano Daniel Alfreider per poi proseguire con i rappresentanti istituzionali che hanno confermato la presenza: il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi, il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, la presidente della commissione parlamentare antimafia Chiara Colosimo.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Ci saranno anche i vertici della Dea, dell’Fbi, la rappresentanza del governo degli Stati Uniti d’America con la console generale Tracy Roberts-Pounds e Louis J. Freeh, già direttore generale dell’Fbi e amico di Giovanni Falcone.

Accanto a Maria Falcone, presidente della fondazione saranno presenti sul palco anche i diversi partner che hanno concorso e concorreranno direttamente alla realizzazione del Museo del presente.

Dalle ore 13 alle ore 17.58 sarà possibile visitare gli spazi rigenerati della Galleria del presente e della Biblioteca Blu, fino ad esaurimento della capienza. Dalle ore 17 alle ore 17.58 si svolgerà la manifestazione sotto l’Albero Falcone, in via Notarbartolo, simbolo di aggregazione sociale e civile. Poi, in forma riservata, alle ore 19 sarà celebrata la messa di suffragio nella chiesa di San Domenico in memoria delle vittime della strage di Capaci.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

Continue Reading
Advertisement

I più cliccati