Connect with us

Cronaca

Ustica, l’ex premier Amato: “Il Dc9 colpito da un missile della Francia”

“Nel 1986, cominciai a ricevere le visite dei generali che mi volevano convincere della tesi della bomba”: l’intervista

L’articolo Ustica, l’ex premier Amato: “Il Dc9 colpito da un missile della Francia” proviene da TeleOne.

Published

on

Il Dc9 dell’Itavia precipitato vicino a Ustica il 27 giugno 1980 è stato abbattuto da un missile francese. Lo sostiene, in un’intervista a La Repubblica, l’ex premier Giuliano Amato. “Era scattato un piano per colpire l’aereo sul quale volava Gheddafi – racconta -, ma il leader libico sfuggì alla trappola perché avvertito da Craxi. Adesso l’Eliseo può lavare l’onta che pesa su Parigi”.

“Dopo quarant’anni le vittime innocenti di Ustica non hanno avuto giustizia. Perché continuare a nascondere la verità? È arrivato il momento di gettare luce su un terribile segreto di Stato. Potrebbe farlo Macron. E potrebbe farlo la Nato. Chi sa ora parli: avrebbe grandi meriti verso le famiglie delle vittime e verso la Storia», aggiunge l’ex premier Giuliano Amato.

“La versione più credibile – afferma – è quella della responsabilità dell’aeronautica francese, con la complicità degli americani. Si voleva fare la pelle a Gheddafi, in volo su un Mig della sua aviazione. Il piano prevedeva di simulare una esercitazione della Nato, una messa in scena che avrebbe permesso di spacciare l’attentato come incidente involontario”. “Gheddafi – prosegue Amato – fu avvertito del pericolo e non salì sul suo aereo. E il missile sganciato contro il Mig finì per colpire il Dc9. L’ipotesi più accreditata è che quel missile sia stato lanciato da un caccia francese”.

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

“Da principio i militari si erano chiusi in un silenzio blindato, ostacolando le indagini. E quando da sottosegretario ebbi un ruolo in questa vicenda, nel 1986, cominciai a ricevere le visite dei generali che mi volevano convincere della tesi della bomba. Capivo che c’era una verità che andava schermata. E la nostra aeronautica era schierata in difesa della menzogna”.

“Avrei saputo più tardi, ma senza averne prova – dichiara ancora – che era stato Craxi ad avvertire Gheddafi. Non aveva interesse che venisse fuori: sarebbe stato incolpato di infedeltà alla Nato e di spionaggio».«Non era del tutto irragionevole che i generali, per tenere al sicuro il segreto, si guardassero bene dal condividerlo con i politici», prosegue, e la politica, da parte sua, “non aveva convenienza a sapere fino in fondo. In ogni modo la verità risultava scomoda. Ed era meglio lasciarla sepolta”.

Tra fedeltà alla Costituzione e fedeltà alla Nato, sostiene Amato, è prevalsa la seconda: «Un apparato costituito da esponenti militari ha negato ripetutamente la verità. Tutte queste persone hanno coperto il delitto per una ragion di Stato. Non giustifico e tuttavia comprendo le spinte che portarono all’occultamento della verità, ma 40 anni dopo è difficile da capire. Mi chiedo perché Macron, anche anagraficamente estraneo alla tragedia – conclude Amato – non voglia togliere l’onta che pesa sulla Francia. O dimostrando che questa tesi è infondata oppure porgendo le scuse più profonde all’Italia e alle famiglie delle vittime in nome del suo governo”.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

Cronaca

Uccise a coltellate la figlia Elena e simulò sequestro nel Catanese: 30 anni per Martina Patti

La Corte d’assise di Catania accoglie le richieste della Procura, riconoscendo le attenuanti generiche per la 25enne rea confessa

L’articolo Uccise a coltellate la figlia Elena e simulò sequestro nel Catanese: 30 anni per Martina Patti proviene da TeleOne.

Published

on

Trent’anni di reclusione per l’omicidio della figlia Elena, che all’epoca dei fatti aveva appena 5 anni: la Prima Corte d’assise di Catania ha condannato Martina Patti, 25 anni.

La bimba venne uccisa con un’arma da taglio nel giugno 2022 e fu poi seppellita in un campo vicino casa a Mascalucia.

La sentenza riflette le richieste del procuratore aggiunto Fabio Scavone e della sostituta Assunta Musella, che avevano proposto il riconoscimento delle attenuanti generiche per la confessione e la collaborazione dell’imputata, nonché la sua giovane età, equivalenti alle aggravanti contestate.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Martina Patti era accusata di omicidio premeditato aggravato, occultamento di cadavere e simulazione di reato.

I nonni paterni e il padre della vittima si sono costituiti parte civile attraverso l’avvocato Barbara Ronsivalle. Gli avvocati difensori Gabriele Celesti e Tommaso Tamburino avevano richiesto l’assoluzione per incapacità di intendere e di volere, o in subordine, l’esclusione dell’aggravante della premeditazione.

Durante la lettura della sentenza, Martina Patti era presente in aula. Le indagini, condotte dai carabinieri del comando provinciale di Catania, hanno rivelato che la donna avrebbe ucciso la figlia nel campo abbandonato vicino casa e poi simulato il sequestro all’uscita dall’asilo.

Martina Patti ha confessato il delitto senza mai spiegare il movente. La sera prima dell’omicidio, la bambina aveva dormito dai nonni. La mattina successiva, la zia l’aveva accompagnata all’asilo, da dove la madre l’ha ripresa prima di commettere il delitto.

Le indagini hanno smontato la sua versione, portando alla condanna definitiva della donna.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

L’oroscopo di sabato 13 luglio: Gemelli, è ora di mantenere la calma…

L’oroscopo di sabato 13 luglio: Gemelli, è ora di mantenere la calma…

L’articolo L’oroscopo di sabato 13 luglio: Gemelli, è ora di mantenere la calma… proviene da TeleOne.

Published

on

OROSCOPO DEL GIORNO – ARIETE

Qualche attenzione in più non guasterà in una giornata contrassegnata dallo stress, da qualche disarmonia familiare e da possibili incomprensioni col partner. Se avvertite stanchezza nervosismo e irritabilità, rallentate i ritmi; concedetevi una pausa, e se è possibile, qualche giorno di vacanza. In ambito lavorativo, pazientate se un progetto non si realizza nei tempi previsti.

OROSCOPO DEL GIORNO – TORO

Diversi pianeti imperano nel vostro cielo, e anche volendo, non troverete il modo di lamentarvi! Le amicizie fatte sul lavoro di riveleranno molto utili al fine di un miglioramento della vostra posizione. Il cielo sopra di voi, segnala inoltre, un clima di serenità, di completa confidenza con la persona amata. Belle novità per i single a caccia di un nuovo amore. Serenità. Benessere.

OROSCOPO DEL GIORNO – GEMELLI

Niente male l’aspetto Luna-Giove per il vostro segno. Rilanciando l’entusiasmo, dà fuoco alle micce dei vostri razzi propulsori e vi proietta nella vostra dimensione preferita! Per chi è beatamente single, non mancherà l’occasione di vivere un’avventura amorosa fresca e frizzante. Aumenta la mole di lavoro e questo vi stancherà. Mantenete la calma, ne vale la pena…

OROSCOPO DEL GIORNO – CANCRO

Gli impegni quotidiani sono troppi, non tutti facili da gestire: anche se vi ritenete persone pazienti, è normale che i nervi saltino. In famiglia ci può essere chi rema contro e chi cerca di tenere l’armonia salda; anche voi cercate di essere disponibili, atteggiamento che alla fine paga. Ottime notizie dal fronte professionale: un’iniziativa si rivela più produttiva del previsto.

OROSCOPO DEL GIORNO – LEONE

Amanti della vita spericolata? Avrete modo di apprezzare la Luna in Bilancia sestile a Saturno, ideale per decisioni immediate, e di azzardare azioni coraggiose. La vostra coppia ha smarrito la ricetta della serenità? Con un’improvvisa virata potrebbe ritrovare la rotta giusta! Avete voglia di spendere, ma le stelle suggeriscono di tenere d’occhio le vostre finanze.

OROSCOPO DEL GIORNO – VERGINE

Concentratevi sull’amore e sulla reciproca tenerezza, in una giornata fantastica per quanto riguarda i sentimenti. Se siete felicemente in coppia, l’intesa col partner sarà quanto di meglio avete mai sognato o sperato nella vostra vita. Per i più temerari e per i single, la giornata comincerà con una grande voglia di flirt. Buone stelle sostengono anche lavoro e affari.

OROSCOPO DEL GIORNO – BILANCIA

Gli astri oggi vi sostengono, accentuando l’intraprendenza personale e lo spirito d’iniziativa. Non arenatevi di fronte a piccoli intoppi pratici. Succede! Se fosse necessario correre un piccolo rischio, buttatevi: difficilmente varcherete i limiti del buonsenso! Grazie a Mercurio amico, le cose riprendono a marciare bene e vi riconoscete in ciò che fate.

OROSCOPO DEL GIORNO – SCORPIONE

Fase tranquilla, senza particolari colpi di scena. La giornata odierna sembra fatta apposta per recuperare in beata solitudine energia, ottimismo e serenità! Un buon Mercurio vi regala buone opportunità per intascare qualche soldino in più: forse non quello che vi aspettate, non grandi cifre, ma sempre meglio di niente, non vi pare? Momenti teneri e romantici con il partner.

OROSCOPO DEL GIORNO – SAGITTARIO

Molti progetti prendono forma, le opportunità di riuscita sono tante, l’immagine guadagna punti: siete molto considerati da chi vi circonda. Di fronte a una scelta importante, avrete il coraggio di fare su due piedi ciò che rimandate da secoli. Complimenti! Come un bravo prestigiatore che riesce a far uscire un coniglio da un cilindro, riuscirete a risolvere un difficile problema.

OROSCOPO DEL GIORNO – CAPRICORNO

Giornata faticosa, specie per i rapporti interpersonali. Trovate la calma per non reagire alla cieca, accettando anche le critiche costruttive. Le iniziative già avviate andranno in porto, ma hanno bisogno di più tempo: archiviate l’impazienza! Nel privato, meglio lasciar perdere l’idea di rinvangare vecchi torti subiti dal partner, che ha atteggiamenti che non vi convincono.

OROSCOPO DEL GIORNO – ACQUARIO

I vostri progetti viaggiano veloci: le vostre idee sono apprezzate, i problemi legati alla casa allentano la morsa. Cosa volete di più? Avete bisogno di serenità e certezze, non di litigi: riannodate i rapporti e recuperate un clima di distensione. Per chi ha un lavoro creativo si prospettano belle soddisfazioni. Single? Sussiste la possibilità di perdere la testa per qualcuno.

OROSCOPO DEL GIORNO – PESCI

Non sempre la prudenza è una buona consigliera. Seguite senza timore un’ispirazione improvvisa e, con tempestività, coglierete un’ottima occasione… Ottimismo, espansività e spirito d’iniziativa scacciano con autorità i fantasmi dell’insicurezza e dei dubbi! Giornata movimentata per quanto riguarda i rapporti, sia d’amore che di lavoro. Eros alle stelle per chi è in coppia.

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

Fiamme in Sicilia, diversi incendi minacciano la provincia di Palermo

Disagi e preoccupazioni per la sicurezza stradale

L’articolo Fiamme in Sicilia, diversi incendi minacciano la provincia di Palermo proviene da TeleOne.

Published

on

Un nuovo focolaio di incendi sta affliggendo la Sicilia. Le fiamme sono divampate all’ingresso di Palermo sull’autostrada A19, tra il capoluogo siciliano e Villabate.

Attualmente, il traffico non ne sta risentendo in modo significativo, ma qualche rallentamento e disagio per gli automobilisti è inevitabile.

Nella provincia di Palermo si registrano altri incendi, con roghi segnalati a Gangi e Partinico, dove le fiamme si sono avvicinate pericolosamente a un supermercato lungo la strada statale 115, in contrada Raccuglia. Sulla Palermo-Sciacca, un furgone è stato avvolto dalle fiamme, che si sono propagate rapidamente a un canneto vicino.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Nelle ultime ore, oltre 20 incendi hanno colpito diverse province dell’isola, richiedendo numerosi interventi dei vigili del fuoco. La situazione continua a destare preoccupazione tra i residenti. (foto archivio)

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

Furiosa rissa al bar con due feriti: Palermo, arresti e denunce

Due tunisini arrestati e due bengalesi denunciati dopo un violento scontro in via Maqueda

L’articolo Furiosa rissa al bar con due feriti: Palermo, arresti e denunce proviene da TeleOne.

Published

on

A Palermo, due giovani tunisini di 21 e 22 anni sono stati arrestati, e due bengalesi di 37 e 36 anni denunciati, in seguito a una rissa scoppiata in un bar di via Maqueda (LEGGI). L’alterco ha causato due feriti, di cui uno in gravi condizioni.

L’alterco ha causato due feriti, di cui uno in gravi condizioni.

Il caos è iniziato quando i tunisini hanno rifiutato di pagare il conto, aggredendo il titolare del bar con una bottiglia.

LEGGI ANCHE: Palermo, ancora violenza, ferito commerciante in centro: turisti sotto shock

L’uomo, colpito alla testa, è stato trasportato all’ospedale insieme ai dipendenti bengalesi coinvolti nella lite.I carabinieri hanno avviato un’indagine, ascoltando i testimoni e analizzando le immagini delle telecamere di sorveglianza.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Gli arrestati fanno parte di un gruppo che frequenta la zona, dove recentemente un altro tunisino è stato aggredito e ora è in coma.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading
Advertisement

I più cliccati