Connect with us

Sicilia

Enoturismo in Sicilia, al via l’evento “Calici di Stelle 2022”

Al via in Sicilia “Calici di Stelle 2022”, evento promosso da Movimento Turismo del vino e Associazione nazionale Città del Vino – I DETTAGLI

Published

on

Lasciarsi ispirare ed emozionare dall’arte e dalla bellezza, in compagnia di un calice di vino e sotto un cielo stellato. Al via in Sicilia “Calici di Stelle 2022”, l’evento estivo atteso da enoturisti e appassionati del vino, promosso da Movimento Turismo del Vino e Associazione Nazionale Città del Vino.

Le cantine del Movimento Turismo del Vino Sicilia, fino al 15 agosto, organizzano innumerevoli e variegate iniziative non solo in cantina, ma anche in piazze e in luoghi suggestivi delle città siciliane. Attraverso il binomio vino e buon cibo si vuole, in particolare, dare valore alla cultura per raccontare il territorio. (continua sotto 👇)
🔴 LEGGI ANCHE:
Catania, 32enne uccisa in casa a coltellate: fermato il figlio adolescente
Pestaggio choc alla stazione di Milano: “Ci vuole l’esercito” – il VIDEO
Giocatore crolla a terra privo di sensi: compagno gli salva la vita – VIDEO

Calici di Stelle, quest’anno, diventa inoltre un’occasione per ribadire e rafforzare l’impegno del Movimento Turismo del Vino Sicilia, in un’ottica di maggiore coesione tra le cantine associate, puntando a collaborazioni costruttive con tutte quelle realtà che vogliono sostenere la cultura del vino e incrementare l’immagine e le prospettive economiche e occupazionali dei territori vitivinicoli in chiave enoturistica.

a qui il supporto strategico di Fondazione Sicana che, a conferma della collaborazione con il Movimento, ha ospitato all’interno della sua sede – il palazzo ex Poste Centrali – nel centro storico di Caltanissetta, la conferenza stampa di presentazione di Calici di Stelle, alla quale hanno preso parte, oltre al presidente di Fondazione Sicana Giuseppe Di Forti e al presidente del Movimento Turismo del Vino Sicilia Stefania Busà, il coordinatore Città del Vino in Sicilia Leonardo Ciaccio e il presidente del Movimento Turismo del Vino Italia Nicola D’Auria, per la prima volta in Sicilia per incontrare gli associati.

“Tra gli obiettivi che il Movimento Turismo del Vino Sicilia ha intrapreso negli ultimi anni, nonostante il periodo abbastanza difficile della pandemia che ci lasciamo alle spalle, ci sono l’incremento del numero degli associati e il potenziamento della comunicazione per far conoscere maggiormente i valori e le attività della nostra associazione sul territorio – puntualizza la presidente Stefania Busà (MTV Sicilia) -. E’ importante, tra l’altro, ricordare che soltanto le cantine associate possono utilizzare i brand dei nostri eventi, ad esempio Cantine Aperte o Calici di Stelle. Questi marchi sono di proprietà esclusiva del Movimento Turismo del Vino e certificano il rispetto di protocolli da noi riconosciuti fondamentali nel garantire agli enoturisti servizi di accoglienza ed esperienze di qualità.
👉 Rimanete aggiornati, seguite TELEONEMAG su Facebook! (clicca qui 💪)

All’edizione 2022 di Calici di Stelle – continua Busà – partecipano 22 cantine di 6 province, con un intenso calendario che comprende visite guidate, passeggiate in vigna, cene sotto le stelle, performance musicali e spettacoli teatrali. Questo evento è poi un’opportunità per fare sinergie con altre associazioni o istituzioni del territorio, accomunate dalla volontà di portare cultura intorno al mondo del vino e valorizzare i territori. Per questo motivo – conclude Busà – ringrazio sia Città del Vino con cui ogni anno consolidiamo la partnership a livello organizzativo, sia Fondazione Sicana che, grazie alla sensibilità del presidente Giuseppe Di Forti, da quest’anno ha intrapreso con noi un percorso di collaborazione culturale. Inaugurare Calici di Stelle in Sicilia con la visita del presidente nazionale D’Auria rappresenta uno slancio per tutti gli associati, per far crescere il Movimento Turismo del Vino Sicilia”.

“Fondazione Sicana, sin dalla sua costituzione – spiega il presidente Giuseppe Di Forti – vuole contribuire concretamente alla rinascita della Sicilia, realizzando e promuovendo con costanza iniziative finalizzate alla crescita morale e culturale, in una visione fortemente integrata con il territorio, di cui si vuole salvaguardare la storia e l’identità. Intraprendere quindi questa collaborazione con il Movimento Turismo del Vino è per noi naturale: il vino è arte, custode di valori autentici, trait d’union tra tradizione e innovazione. All’associazione poi ci unisce, in particolare, l’attenzione alle nuove generazioni: Fondazione Sicana propone una organica riflessione tra economia circolare ed economia del territorio per un radicale ripensamento del rapporto dell’uomo con la natura, il Movimento Turismo del Vino si rivolge al pubblico più giovane proponendo un avvicinamento al mondo del vino con un approccio culturale, responsabile e consapevole”.

“Calici Di Stelle è da sempre uno degli eno-appuntamenti più amati dagli appassionati in Sicilia – commenta Nicola D’Auria, presidente del Movimento Turismo del Vino – e siamo certi che questa edizione saprà emozionare tutti coloro che vorranno gustare un calice di buon vino sotto al cielo stellato che solo la Sicilia sa regalare. Sarà un’ulteriore occasione, per le cantine aderenti, per confermare l’incredibile diversità e la qualità della produzione vinicola siciliana, ma anche per apprezzare le bellezze naturalistiche e artistiche di un territorio assolutamente unico”.

“La partnership con Movimento Turismo del Vino Sicilia, in occasione di Calici di Stelle – precisa il coordinatore di Città del Vino in Sicilia Leonardo Ciaccio – ci permette di condividere i valori di sempre e di pensare a nuove esperienze, in grado di valorizzare e far conoscere ad un pubblico sempre più ampio il nostro patrimonio artistico e storico cittadino. Calici di Stelle è dunque un viaggio nella bellezza e nella conoscenza del nostro territorio, per scoprire e far rivivere, tra vino e stelle, le piazze e i centri storici delle nostre città” (Italpress)
👉 Rimanete aggiornati, seguite TELEONEMAG su Facebook! (clicca qui 💪)

Cronaca

Amministrative in Sicilia, è l’ora dei ballottaggi: il quadro

Caltanissetta, Gela e Pachino saranno chiamate per l’elezione del sindaco: la situazione

L’articolo Amministrative in Sicilia, è l’ora dei ballottaggi: il quadro proviene da TeleOne.

Published

on

Fra domani, domenica 22, e lunedì, si svolgeranno i ballottaggi delle elezioni amministrative in Sicilia. Tre comuni isolani torneranno al voto per eleggere il sindaco: Caltanissetta, Gela e Pachino.

Le urne saranno aperte domenica 23 giugno dalle 7:00 alle 23:00 e lunedì 24 giugno dalle 7:00 alle 15:00.

Durante le operazioni di voto, il portale delle elezioni della Regione Siciliana pubblicherà quattro rilevazioni dell’affluenza: domenica alle 12:30, 19:30 e 23:30, e lunedì alle 15:30. I dati degli scrutini saranno disponibili sulla stessa piattaforma a partire da lunedì pomeriggio, dopo la chiusura delle urne.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Il voto espresso l’8 e il 9 giugno non è stato sufficiente per eleggere un nuovo sindaco nei comuni di Caltanissetta, Gela e Pachino, rendendo necessario il ballottaggio. A Caltanissetta, la sfida è tra Annalisa Maria Petitto, candidata del centrosinistra, e Walter Calogero Tesauro, del centrodestra. A Gela, i cittadini sceglieranno tra Grazia Cosentino del centrodestra e Terenziano Di Stefano del centrosinistra. Infine, a Pachino, in provincia di Siracusa, si contenderanno la carica di sindaco Rosaria Fronterrè e Giuseppe Gambuzza.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

Il gran caldo e le fiamme: in Sicilia numerosi gli incendi

Coinvolte le province di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Palermo e Trapani

L’articolo Il gran caldo e le fiamme: in Sicilia numerosi gli incendi proviene da TeleOne.

Published

on

Nella sola giornata di ieri la Sicilia è stata teatro di almeno una decina di incendi che hanno richiesto l’intervento di forestali, vigili del fuoco e volontari della Protezione civile.

Le province colpite sono state Agrigento (3 incendi), Caltanissetta (4), Catania (4), Enna (1), Palermo (1) e Trapani (1). Un tredicesimo incendio ha interessato le province di Agrigento e Trapani.

Ad Agrigento, le fiamme hanno toccato le contrade Bissana a Cianciana, Sant’Oliva a Licata e Fontanele a Santo Stefano Quisquina. Nel Nisseno, gli incendi hanno colpito le contrade della Cimia a Mazzarino, Bivio Noce a Santa Caterina Villarmosa e la Carruba a Butera. A Palermo, il fuoco ha minacciato la contrada Casale a Belmonte Mezzagno.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

Nel Catanese, le aree interessate dagli incendi sono state San Gregorio di Catania in contrada Carubbazza, Biancavilla in contrada Solicchiata e Castiglione di Sicilia. Nell’Ennese, le fiamme hanno colpito contrada Cozzo del Medico ad Aidone, mentre a Trapani, l’incendio si è sviluppato nella contrada Blandano a Buseto Palizzolo.

Un vasto incendio ha interessato la costa tra Porto Palo di Menfi e Marinella di Selinunte, vicino all’ex casello ferroviario 11, minacciando alcune abitazioni. Il pronto intervento dei vigili del fuoco e del corpo forestale, supportati da un elicottero, ha evitato che le fiamme raggiungessero le case. La situazione resta critica, ma gli sforzi delle squadre di emergenza continuano senza sosta.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading

Sicilia

Dal pop al cinema, tour itinerante nell’isola: al via l’estate dell’Orchestra Sinfonica Siciliana

Serie di incontri che spaziano dalla musica classica al pop, includendo omaggi cinematografici e produzioni inedite

L’articolo Dal pop al cinema, tour itinerante nell’isola: al via l’estate dell’Orchestra Sinfonica Siciliana proviene da TeleOne.

Published

on

Tutto pronto per il “via” alla stagione Estiva 2024 dell’Orchestra Sinfonica Siciliana. Al via da oggi, venerdi 21, e fino al 5 ottobre, una serie di concerti che spaziano dalla musica classica al pop, includendo omaggi cinematografici e produzioni inedite.

La programmazione estiva dell’Orchestra Sinfonica Siciliana mira a portare la musica classica anche nei centri minori della Sicilia, svolgendo un’importante funzione didattica e di valorizzazione del territorio.

Tra i concerti “fuori dal seminato” del repertorio sinfonico si segnalano le esecuzioni di celebri brani dei Beatles, le colonne sonore di film iconici e l’omaggio a Franco Battiato nel concerto-spettacolo “Battiatica”.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

“La Fondazione orchestra sinfonica presenta la stagione estiva 2024 a testimonianza del lavoro fatto in queste settimane di commissariamento e in continuità con la gestione precedente che ha lasciato a disposizione un programma a cui noi abbiamo apportato solo alcuni aggiustamenti, completata anche la Settimana di Musica Sacra di Monreale il cui programma sarà presentato a settembre e l’evento per la settimana Belliniana che rientra nella stagione che presentiamo”, ha sottolineato nei giorni scorsi la commissaria Margherita Rizza.

“Un ringraziamento va al personale amministrativo della Fondazione a tutti i professori dell’orchestra, alla Regione e al Comune che continuano a sostenere il nostro lavoro. Si tratta di una stagione che porterà la musica anche lontano dai teatri sinfonico-lirici per fare conoscere la bellezza del suono di un’ orchestra anche a chi abita lontano dalle grandi città della Sicilia”.

Tutti gli spettacoli di Palermo avranno un prezzo di 10 euro (ridotto 5 euro per abbonati alla stagione 23/24, studenti, disabili con necessità di accompagnatore) mentre le repliche in trasferta saranno gratuite tranne quelle che si terranno a Villa Piccolo a Capo D’Orlando con biglietto a 5 euro.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

Caldo soffocante, anche Palermo fra le città da “bollino rosso”

Inizio d’estate hot per l’Italia. Il 21 giugno inaugurerà la stagione e sarà anche il giorno più caldo dei 3 monitorati nell’ultimo aggiornamento del bollettino sulle ondate di calore diffuso dal ministero della Salute. Venerdì sono 8 città da bollino rosso: ad Ancona, Campobasso, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Rieti e Roma il livello di rischio […]

L’articolo Caldo soffocante, anche Palermo fra le città da “bollino rosso” proviene da TeleOne.

Published

on

Inizio d’estate hot per l’Italia. Il 21 giugno inaugurerà la stagione e sarà anche il giorno più caldo dei 3 monitorati nell’ultimo aggiornamento del bollettino sulle ondate di calore diffuso dal ministero della Salute.

Venerdì sono 8 città da bollino rosso: ad Ancona, Campobasso, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Rieti e Roma il livello di rischio salirà a 3, che indica “condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive, e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche”.

Oggi 15 città con bollino arancione. Su Perugia, in particolare, il bollino sarà rosso già oggi, giovedì 20 giugno, giornata in cui si prevedono 15 capoluoghi con bollino arancione (livello 2): Ancona, Bari, Bologna, Campobasso, Catania, Firenze, Frosinone, Latina, Napoli, Palermo, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma e Viterbo. Venerdì bollino arancione su 10 città: Bari, Bologna, Brescia, Catania, Messina, Napoli, Pescara, Reggio Calabria, Trieste e Viterbo.

“Il caldo record che investirà da oggi l’Italia, con diverse città che fino a venerdì 21 giugno vedranno la colonnina salire sopra i 40 gradi, ben 12 sopra la norma climatologica, rappresenta un serio pericolo per la salute, specie per soggetti più fragili come anziani, bambini e cittadini con patologie preesistenti”.

E’ il monito degli esperti della Società italiana di medicina ambientale (Sima), che tra “le ripercussioni del repentino rialzo delle temperature” sull’organismo indicano anche “possibili danni a organi vitali e cervello”.

Anticiclone Minosse alla massima potenza, temperature oltre i 40°C: super caldo sull’Italia con temperature in ulteriore aumento, 5-6°C in più nelle prossime 36 ore. Il picco di Minosse, l’anticiclone africano che porta anche tanta sabbia del Deserto, regalerà purtroppo frequenti 40°C al Centro-Sud e tanta afa al Nord.

Da segnalare inoltre, per questo Solstizio d’estate 2024, l’arrivo di temporali forti verso le regioni di Nord-Ovest, un primo break nel caldo opprimente di Minosse. Venerdì farà tanto caldo anche di notte: a Firenze si prevede una minima compresa tra 24 e 26°C, con 25°C anche in Val Padana. Prudenza dunque per l’ondata di calore, ma anche per i temporali che entro venerdì saranno intensi al Nord.

(www.teleone.it)

Continue Reading
Advertisement

I più cliccati