Connect with us

Outside

La legano nel catamarano e vanno a cucinare: la piccola cade in acqua e annega

La bimba, di appena un anno, si trovava sulla barca con i genitori nelle Fiji occidentali

L’articolo La legano nel catamarano e vanno a cucinare: la piccola cade in acqua e annega proviene da TeleOne.

Published

on

L’hanno lasciata lì nel catamarano. Da sola. Legata, mentre guardava un film. Poi, sono andati a cucinare. La piccola, di 13 mesi, però è scivolata in acqua, e quando i genitori sono tornati, dopo averla recuperata non sono più riusciti a rianimarla.

E’ morta così la piccola Mahina Toki, che aveva appena un anno ed un mese. Si trovava sulla barca con i genitori nelle Fiji occidentali.

Mentre mamma e papa preparavano la cena in cambusa, secondo quelle che sono state le prime ricostruzioni, la bambina pare sia riuscita a liberarsi, finendo così a mare. Il suo corpo è poi stato trovato galleggiante in acqua.

“Quando siamo riusciti a trovarla, era troppo tardi”, hanno spiegato i genitori, che dopo la drammatica esperienza si sono rimessi in viaggio per tornare nella loro casa in Nuova Zelanda.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 400MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

💪 I più cliccati negli ultimi giorni

(www.teleone.it)

News e Focus

Mette la figlia di 2 anni in un trasportino per gatti, poi la getta dalla finestra

Incredibile in Germania: la piccola sopravvive alla caduta da 11 metri. La madre arrestata per tentato omicidio

L’articolo Mette la figlia di 2 anni in un trasportino per gatti, poi la getta dalla finestra proviene da TeleOne.

Published

on

Terribile quanto avvenuto a Berlino, dove una bambina di quasi due anni è stata lanciata dalla finestra dalla madre, rinchiusa in un trasportino per gatti.

L’episodio, riportato dal MailOnline, è avvenuto in un condominio nel quartiere Altglienicke. La piccola, precipitata dal terzo piano per un volo di undici metri, ha riportato fratture alle braccia e alle gambe ma è sopravvissuta miracolosamente.

La madre, arrestata con l’accusa di tentato omicidio, era nell’appartamento insieme al fratello minore della vittima.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

L’allarme è stato dato da un passante che ha sentito il pianto disperato della bambina, trovata tra i rifiuti ancora all’interno del trasportino. Attualmente, la piccola è ricoverata in terapia intensiva mentre il fratellino è stato affidato ai servizi sociali.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading

Cronaca

Fuori dal turno per la carta d’identità, distrugge sede comune Villabate

Scoppia il caos quando un cittadino esasperato distrugge attrezzature dopo essere stato escluso dal turno

L’articolo Fuori dal turno per la carta d’identità, distrugge sede comune Villabate proviene da TeleOne.

Published

on

Caos a Villabate, dove uomo, che viene lasciato fuori dal turno per richiedere la nuova carta d’identità elettronica, ha fatto esplodere la propria frustrazione in modo violento. Ha impugnato un estintore ed ha distrutto buona parte dell’ufficio protocollo del Comune palermitano.

Monitor, computer e suppellettili vari sono stati colpiti dall’uomo infuriato, che ha distrutto un po’ tutto quel che si è ritrovato davanti. Nessun dipendente, fortunatamente, è rimasto ferito. Le forze dell’ordine sono intervenute prontamente, conducendo l’individuo in caserma per gli accertamenti. (foto archivio)

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading

News e Focus

L’auto s’è capovolta, non c’è stato nulla da fare: Brindisi dà l’addio a Erika, 21 anni

Dolore per la perdita della ragazza di 21 anni, dopo che la sua vettura è sbandata vicino ad un lido di Brindisi

L’articolo L’auto s’è capovolta, non c’è stato nulla da fare: Brindisi dà l’addio a Erika, 21 anni proviene da TeleOne.

Published

on

L’ultimo saluto alla giovanissima vittima della strada è stato dato da amici e parenti nella giornata di ieri. E’ ancora grande dolore, in Puglia, per quella che avrebbe dovuto essere soltanto una giornata al mare lungo la litoranea nord di Brindisi, ma che si è trasformata in tragedia per la 21enne Erika Rezza, di Cellino San Marco.

Tutto è accaduto intorno all’ora di pranzo, sabato, quando l’auto della ragazza, una Lancia, è uscita improvvisamente di strada e si è ribaltata in un canneto vicino allo stabilimento balneare “Lido Sant’Anna”.

Nonostante l’intervento immediato dei passanti e dei soccorsi del 118, Erika non è sopravvissuta a causa di uno schiacciamento toracico. La giovane, che lavorava in un bar nel quartiere Commenda, viaggiava con un’amica 23enne, che è rimasta leggermente ferita ma sotto shock.

La polizia sta indagando sulle cause dell’incidente, escludendo il coinvolgimento di altri veicoli e ipotizzando una possibile distrazione alla guida.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading

News e Focus

Ragazzina di 12 anni violentata dal fidanzatino e filmata, poi il video diventa virale

Sarebbe stata minacciata dal fidanzatino: “Se non lo fai, ti lascio”, le avrebbe detto prima di violentarla

L’articolo Ragazzina di 12 anni violentata dal fidanzatino e filmata, poi il video diventa virale proviene da TeleOne.

Published

on

Violenza alle porte di Modena, dove una ragazzina, di appena 12 anni, è stata abusata sessualmente dal fidanzatino di 15 anni in una stazione di servizio. Durante la violenza, un amico di 16 ha anche filmato la scena con il suo telefono e le immagini sono diventate virali, diffondendosi rapidamente tra le chat dei giovani.

La ragazzina avrebbe raccontato di essere stata minacciata dal fidanzatino: “Se non lo fai, ti lascio”, le avrebbe detto prima di violentarla.

L’amico 16enne ha ripreso la scena, per poi inviarla a diverse chat di altri compagni ed amici. Poi, tutto è stato denunciato dopo che la vittima ha parlato dell’episodio con un professionista della scuola, e successivamente anche con i genitori.

💪 SIAMO ANCHE SU GOOGLE NEWS! Seguici cliccando QUI! 🖋

La giovane ha spiegato di avere subito la violenza in un luogo che frequentava quotidianamente, ovvero la stazione delle autocorriere. Già avviate le indagini e identificati i presunti responsabili. Sul caso, le indagini della procura dei minori di Bologna.

🖋 CONTINUA A LEGGERE su Teleone.it

🟢 LA “CARICA” DEI 500MILA: seguici su FACEBOOK! 📲

🎥 GUARDA TUTTI I VIDEO! – CLICCA QUI 📲

(www.teleone.it)

Continue Reading
Advertisement

I più cliccati